Alitalia – Ryan Air, davvero incompatibili?


La piccata reazione di Alitalia alla provocazione o proposta reale di Ryan Air di collaborazione mi ha lasciato abbastanza perplesso, non perché dovesse essere accolta con entusiasmo, ma semplicemente perché credo sia un errore rifiutare un’idea a prescindere dalla comprensione del suo contenuto.
Se poi a ciò aggiungiamo che il proponente è, piaccia o no, una delle compagnie aeree più grandi e profittevoli, mentre il rifiutante è più di là che di qua, allora l’atteggiamento di chiusura diventa ancora più incomprensibile.

Quello che a me sembra evidente è sintetizzabile in pochi punti:
1. Alitalia ha chiaramente dimostrato di non essere in grado di avere una gestione redditizia del business, con buona pace degli italiani che per anni hanno filantropicamente sostenuto le perdite (o garantito uno stipendio a dei concittadini)
2. I buffi tentativi di Alitalia di entrare nel segmento “Low Cost” semplicemente uscendo con tariffe scontate ma mantenendo una struttura di costi “tradizionale”, evidenzia chiaramente l’incapacità strategica e manageriale
3. La reazione alla proposta basata sul concetto “noi abbiamo già i nostri collegamenti” è abbastanza ridicola; certo, i collegamenti ci sono, peccato che non sono remunerativi e la compagnia è di nuovo ad un passo dal fallimento, a differenza di Ryan Air
4. Nel settore non c’è ancora mai stata una collaborazione / partnership fra compagnie low cost e tradizionali, da sempre viste in competizione, anche se solo nel corto e medio raggio, ma ciò non vuol dire che non possano esserci novità evolutive (le varie alleanze Sky Team, Star Alliance & C sono nate da un’idea, non da un miracolo)
5. Di sicuro le low cost producono utili, tutte o quasi le tradizionali sono ancora in perdita; forse perché le prime sono più brave?

Per questi motivi, io credo che un buon manager, prima di reagire stizzito e tutto orgoglioso di non si sa bene cosa, dovrebbe non solo riflettere per capire se gli è stata regalata un’idea alla quale non aveva pensato, ma dovrebbe anche approfondirla nei contenuti per capire se è buona o no.
Di certo, se Ryan Air dovesse gestire il traffico domestico in modo profittevole, gli italiani, con esclusione dei dipendenti di Alitalia che però hanno già beneficiato anche troppo della carità dei concittadini, ringrazierebbero.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: