Bugie e ignoranza sulle ali delle compagnie aeree


La decisione di Air France di ridurre le commissioni dall’1% allo 0,1% sta scatenando non poche polemiche fra gli agenti di viaggio e le associazioni, che si preparano ad un autunno ed un inverno ricco di iniziative, almeno si spera.
Dal canto loro, Miss Duval, fantomatico Direttore Generale di Air France per l’Italia (praticamente non l’ha mai vista nessuno, con il classico comportamento francese), si ostina a fare dichiarazioni dal piedistallo della posizione dominante dei vettori: decisione irrevocabile, è un bene anche per il trade, ristorneremo al trade i risparmi basandoli però sulla meritocrazia, ecc. ecc.

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza, così magari diamo una mano ai manager di Spinetta, anche se a certi livelli la selezione dovrebbe essere più accurata.
La riduzione allo 0,1% sul commissionabile equivale ad un effettivo 0,04%, quindi è evidentemente una presa in giro, farebbero prima a passare allo 0%. Perché non lo fanno? Perché il codice civile italiano prevede un principio di corretta remunerazione dell’attività di agenzia, peraltro validato da questi stessi super manager (in grado di tagliare solo le cose apparentemente semplici, ndr), quando affermano che l’80% delle vendite di biglietteria transita dal trade. Quindi il trade ha un valore e quindi deve essere remunerato. Lo zero% non è possibile, quindi si inventano lo 0,1% pensando di poter impunemente prendere in giro una categoria.
Gli agenti di viaggio dovrebbero ringraziare per questa scelta, perché così si potrebbero far remunerare direttamente dai clienti finali. Vero. Ma i cambiamenti non vengono imposti, devono essere condivisi. L’aumento del prezzo non può dipendere da una decisione unilaterale di qualsiasi altro stakeholder, anche perché se è il cliente che deve pagare in toto la sua attività, allora l’agente di viaggio non può più essere definito tale, ma diventa un semplice mandatario senza rappresentanza che compra e rivende qualsiasi servizio travel, esattamente come funziona già oggi per buona parte dei servizi alberghieri.
Questo sarebbe il cambiamento, ma significherebbe trasformare definitivamente il modello di business e lasciare agli agenti il ruolo di distributori, comprando al netto e rivendendo al proprio prezzo. Io sostengo questa tesi da molti anni, ma le Compagnie non hanno mai voluto ascoltare, forti del loro abuso di posizione dominante.
Perché? Per il fantomatico controllo del prezzo di vendita, che è sparito già da anni ma evidentemente questi top manager non se ne sono ancora accorti. Se però non accettano il cambiamento, allora gli agenti di viaggio rimangono tali ed hanno dei diritti, non calpestabili da nessuno, tanto meno da coloro che non sono neppure in grado di gestire con profitto la loro attività.
Il risparmio (inutile per i loro bilanci disastrati, ndr) che Air France farebbe sulle commissioni poi lo ridarebbe ai meritevoli del Trade. Ma chi prendono in giro? Sono 10 anni che sia le commissioni che le over sono in calo, quindi la realtà è che darebbero indietro qualche punto % del risparmio complessivo per il primo anno, poi sparirebbe tutto.
Come hanno già fatto per le commissioni, che oggi nette sono lo 0,54% e non l’1% nominale, perché si sono inventati la storia che il fuel surcharge è una tassa e quindi esente dal calcolo commissionale. Peccato che il fuel sia evidentemente una componente di business, come è provato dal fatto che su un biglietto a tariffa non rimborsabile, rimborsano solo le tasse ma non certo il fuel surcharge (anche qui, cara Air France, ci divertiremo molto).
Cari agenti, quando smetterete di farvi sfottere?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: