Turismo alla resa dei conti


Ammettiamolo, la situazione è sempre più difficile.
L’ultima notizia è quella del brusco calo, sia di italiani che di stranieri, negli alberghi, ma è solo uno dei tanti indizi di un’economia turistica in caduta libera.
Possiamo citare il -30% del mercato outgoing, le chiusure settimanali delle agenzie di viaggi (anche storiche, ndr), le perdite dei vettori aerei, la disperazione dei tour operator; ma anche la scarsa occupazione dei ristoranti delle località turistiche (a Sarzana lavorano meno anche quelle trattorie che nel 2009 non si erano neppure accorte della crisi) e persino gli stabilimenti balneari che quest’anno non riescono a vendere tutti gli ombrelloni.
Se poi ci mettiamo, almeno dalle mie parti, che la customer care è tutt’altro che genetica, direi che non ci resta che piangere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: