Liberiamo i monumenti


Vi invito a leggere il post di Roberta Milano su una interessante iniziativa di Wikipedia (Wiki loves monuments) e sulla solita, incredibile arretratezza culturale, burocratica, amministrativa, manageriale dell’Italia che con il suo parassitismo pubblico riesce ad ostacolare anche quei progetti, gratuiti, che possono solo far del bene al nostro Paese.
La differenza con Roberta, seppur mai ci siamo confrontati su questi temi, è sicuramente la speranza, o l’ottimismo, che Lei ancora ha di poter far qualcosa per scardinare il moloch pubblico che ci sta distruggendo. Quella speranza che io, invece, ho perduto. Datele una mano.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: