Lo Stato e le catastrofi naturali


Sabato scorso ho avuto l’occasione di parlare con un libero professionista (manutentore esterno di un’azienda di stufe e camini) residente a Borghetto Vara, che nella recente alluvione perse tutto il suo magazzino (ca. 18k euro), oltre al furgoncino e ad altri danni minori all’ufficio. Gli ho chiesto come andava con i contributi pubblici ed ho visto negli occhi di una persona per bene quel barlume che, forse, prima o poi, ci porterà alla rivoluzione contro uno Stato Ladro e inefficiente.
I contributi ci sarebbero anche ma, a parte la necessità della perizia giurata ed altri cumuli di scartoffie, il problema per lui è il seguente: il furgoncino vecchio non viene rimborsato, quello nuovo che ha dovuto acquistare per lavorare, non è rimborsabile perché per lo Stato lo usa anche per scopi privati; il magazzino viene rimborsato al 40%, ma non quello vecchio, quello nuovo che lui dovrebbe riacquistare. Peccato che il vecchio magazzino si è formato nel corso di anni di lavoro e lui non ha ovviamente ragione di ricostituirne uno uguale per farsi rimborsare il 40% (da cui detrarre tutte le spese burocratiche). Ergo, da buon ligure, insieme ad altri, si rimbocca le maniche, toglie qualsiasi spesa alla famiglia e riparte a piccoli passi, sperando che la crisi economica e la recessione non lo lascino in ginocchio. E sapendo che dovrà combattere anche contro il genio da 600k euro annuali di Befera che, essendo un libero professionista, lo ha già catalogato come evasore e gli chiederà congruità e coerenza agli studi di settore trilussiani. Fino a quando la rabbia non diventerà incontrollabile.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: