L’invidia dei poveri di spirito


Leggo questo twitter “#cortina #portocervo era ora! Mi sento immerso in questa sorta di risentimento sociale giustificatissimo” e mi rendo conto che lo Stato orwelliano è ormai troppo radicato e gli stati alterati del capitalismo di Alvi sono effettivamente coincidenti con il comunismo cinese.
L’invidia verso chi ha di più scatena inevitabilmente il clima da caccia alle streghe, sostenuto dal fumo acre di uno Stato ladro che ottenebra ogni capacità di raziocinio sui reali problemi e sulle loro possibili soluzioni.
Il pensare che chi sta a Cortina sia necessariamente un evasore è solo l’autogiustificazione per l’impossibilità di essere lì.
L’evasione è parte integrante della nostra vita quotidiana e chi plaude alle iniziative inquisitorie di marketing degli apparati dello Stato dovrebbe iniziare ad essere il primo a chiedere la ricevuta con IVA, anche quando diventa troppo onerosa per le sue tasche. All’idraulico o muratore o barista o elettricista o insegnante di inglese che non vanno a Cervinia e che sono al bar insieme a lui.
Detto questo, sono poi il primo a essere convinto che anche a Cervinia ci siano parecchi evasori. Come a Sarzana.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: