Il federalismo fiscale


E così l’Umberto ce l’ha fatta. E’ passato il federalismo ed ora tutti i residenti delle regioni nordiche dovrebbero stappare bottiglie di spumante per festeggiare l’indipendenza dallo Stato ladrone e dal sud succhia-soldi. Dovrebbero? Mi sento quasi di scommettere di no, perché ho come l’impressione che l’unica certezza di questa vicenda sia l’immediato aumento della pressione fiscale e l’ulteriore complicazione della giungla di riferimento dei balzelli pubblici sui redditi, di varia natura, dei privati e delle imprese.
Ma a parte questa mia personalissima opinione, c’è una teoria che circola negli ambienti finanziari che potrebbe essere sia la solita bufala complottista, sia un’ipotesi tutt’altro che strampalata. Confesso che sul tema sono ignorante e non ho avuto tempo per ora di approfondire, quindi girerò poi la domanda a Oscar Giannino sperando di avere una risposta da lui, che è sicuramente più preparato di me.

L’ipotesi si basa su questi due assunti di base:
– l’Italia è riuscita, giustamente, a convincere l’UE che nella valutazione dell’indebitamento di un Paese debba essere considerato sia il debito pubblico che quello privato, perché è la somma dei due il vero parametro di riferimento rispetto alla capacità di spesa, possibilità di ripresa, rischio finanziario, ecc.
– il federalismo serve solo a spostare l’indebitamento della PPAA italiana dallo Stato alle singole local authorities in quanto nel calcolo del debito pubblico di un Paese viene considerato solo quello del sistema centrale e non quello delle singole autorità territoriali (salvo che non vengano registrate nella “contabilità” centrale).
Ergo, secondo l’ipotesi del complotto, tutto sto casino per aumentare le tasse ai cittadini e togliere dal controllo dell’UE una fetta consistente del debito pubblico italiano.
Mah? Vi terrò aggiornati nel caso riuscissi ad ottenere informazioni più accurate.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: