Back to travel


In questa consueta domenica piovosa passata mixando giochi con la principessa e vagabondaggi social web, mi sono reso conto della deriva un po’ troppo politico-istituzionale del blog, che invece dovrebbe focalizzarsi solo sul travel e dintorni. Il problema è che mi sono fatto trascinare dai dintorni, ovvero dal quadro di riferimento, politico-istituzionale, appunto, all’interno del quale il mondo travel deve necessariamente muoversi e che dovrebbe essere il fattore determinante e trainante del rilancio turistico italiano.

Il problema è che quel quadro può solo trascinarci sempre più in basso e forse è ciò che ci meritiamo, non solo perché l’Italia è piena di furbetti e la nostra classe politica è solo lo specchio della realtà quotidiana, ma anche perché ritengo insensate, pretestuose e inutilmente nostalgiche le proteste e le polemiche che riempiono i media in questi giorni, mentre si ignorano i problemi reali di un paese per il quale il futuro è sempre più incerto. Si sale sui tetti, con slogan difficili da definire, per una riforma universitaria che è forse la meno peggio degli ultimi anni, mentre nessuno è mai salito sui tetti per il nepotismo universitario o per lo spreco dei fondi o per la cattiva gestione delle università che ricade sulle tasche degli italiani o per lo scollamento dell’istruzione dalla vita reale o per le assenze di insegnanti di ruolo che impediscono l’assunzione dei precari e creano disagi al percorso educativo dei ragazzi (e bambini).

Nessuno sale sui tetti per tutto ciò che il governo non ha fatto (sanità, forze armate, province, privilegi della classe politica e della PPAA, ecc.) o per quei provvedimenti e decisioni che gridano vendetta. Qualche esempio? Sorvoliamo sulle ridicolaggini – e gli sprechi – di tutto ciò che riguarda il turismo (italia.it, enit, video vari, ecc.) e guardiamo alcune recentissime decisioni: hanno inserito nuovamente le tariffe minime degli avvocati, andando contro ogni logica di libero mercato.

Invece di abolire albi e caste come quella dei notai ne hanno introdotte di nuove, per cui il router non potrò più installarmelo da solo, ma dovrò rivolgermi ad un “installatore professionale”, pena multa fino a 100.000 euro!!!
Perché nessuno sale sui tetti per l’assurdità di voler far pagare il canone RAI direttamente con la bolletta della luce?  Quel canone che vogliono giuridicamente farci passare come tassa sulla proprietà di un televisore (!!!) invece di chiamarlo con il suo nome: balzello per sostenere quel carrozzone vergognosamente inutile che è la televisione di stato.

Perchè nessuno protesta per l’infinità di provvedimenti con effetti retroattivi, inclusi quelli della Cassazione? (Il 9 settembre 2010 una sentenza della Cassazione ha modificato i termini per l’opposizione ai provvedimenti ingiuntivi riducendoli a 5 giorni, con effetti retroattivi, quindi rischiando di buttare al macero e nel baratro migliaia di opposizioni, fregandosene delle motivazioni; era forse un modo per togliere lavoro alla magistratura?).
E, come questi, di esempi potremmo trovarne molti altri, ma sarebbe un esercizio del tutto inutile. C’è da sperare che l’attuale governo cada in fretta, per evitare altre schifezze, ma il vero punto è che le alternative non lasciano alcuna speranza di cambiamento (Oscar Giannino for President!).

Con questo post chiudo quindi definitivamente la fase della deriva politica del blog, che d’ora in avanti tornerà a concentrarsi sulle tematiche del travel, sognando paesi lontani dove si possa sperare in una classe politica e un governo davvero al servizio dei cittadini…

Advertisements

5 risposte a Back to travel

  1. Fabio ha detto:

    Davide,
    è proprio un peccato che questo sia l’ultimo Post di quella che tu definisci “deriva politica” perché l’argomento ti suggerisce sempre articoli molto interessanti e graffianti al punto giusto.
    Magari potresti aprire un Blog su queste tematiche … ti seguirei anche lì.
    Ciao, Fabio

  2. Davide Rosi ha detto:

    Caro Fabio,
    grazie intanto per l’apprezzamento.
    La decisione si basa soprattutto sulla volontà di tornare alla mission di questo blog, ovvero di esplorare le varie tematiche del travel, che invece ho lasciato un po’ indietro ultimamente.
    Poi, conta senz’altro il fatto che la nausea da politica è andata oltre i livelli di guardia, anche se a pensarci bene pure nel nostro settore non è che ci si possa crogiolare nella perfezione… 🙂
    Comunque, per un certo periodo mi terrò qualche commento acido per i vari Twitter e FF, poi vedremo. Grazie
    ciao

  3. Donella ha detto:

    Analisi lucida e interessante, Davide, avevo letto altri post ugualmente profondi e pieni di spunti di riflessione: davvero un peccato doversi concentrare sul travel, queste sintesi non sono da tutti!
    Donella

  4. Davide Rosi ha detto:

    Grazie Donella, anche se rimango stupito perché non mi aspettavo questo tipo di commenti, quasi quasi apro davvero un altro blog!
    In realtà ho il maledetto difetto di aver una parola sola, per cui non credo che ci ripenserò, almeno per il momento. Potrei però fare una proposta a Fabio: dato che mi vien voglia di scrivere qualche cattiveria sulla storia del 5×1000 e dato che il suo blog è molto interessante, potrei scrivere i miei post acidi e farli ospitare da lui!! Che ne dici?

    • Donella ha detto:

      Ragazzi, as you please!
      Conosco Fabio da quando ci incrociavamo in SMAU: lui è arrivato al mondo travel cambiando settore, io ci sono arrivata non spostandomi dal mio finora.
      E’ solo bene che gente come voi si esprima e stimoli altre menti ancora non assopite…
      Tenetemi informata, OK?
      Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: