Vacanze scolastiche fino al 30 settembre.


Dato che arrivo secondo (o ultimo, visto la miriade di commenti già apparsa in rete) è molto più comodo per me rimandare al post di Fabio Lazzerini, che copre perfettamente i punti essenziali della strampalata idea di rilancio del turismo attraverso un prolungamento delle vacanze estive.

Aggiungo soltanto che vorrei avere i commenti in merito di quelle famiglie con entrambi i genitori lavoratori, i quali, con le scuole chiuse a settembre, sarebbero costrette ad un massiccio uso di nonni e surrogati cui affidare i bambini. A meno che l’idea non fosse limitata alle sole scuole superiori. A meno che non sia un’idea per il rilancio dell’economia…dei baby sitter. Mah?

Annunci

2 Responses to Vacanze scolastiche fino al 30 settembre.

  1. Fabio ha detto:

    Caro Davide, il problema è che già chiamandola “idea” gli si attribuisce una categoria di pensiero connotata da eccessivo ottimismo … 😉
    Ciao, Fabio

  2. Maura ha detto:

    E’ ormai risaputo e ben chiaro che tutte le riforme sulla scuola italiana sopratutto quelle sulla primaria sono solo delle manovre economiche atte a risparmiare soldi . Non c’è stata una sola modifica che non abbia in realtà impoverito l’offerta formativa a discapito solo dei bambini e della loro formazione scolastica … a partire dal maestro unico, corretto in maestro prevalente che avrebbe potuto avere un senso se la scuola non fosse a tempo pieno. La cattedra di un insegnante di scuola primaria è di 22 ore a settimana , i bambini rimangono a scuola, con il tempo pieno, 40 ore … Le restanti 18 ore come vengono organizzate ? calcoliamo che 10 ore settimanali sono di mensa ( dove comunque è presente un docente ) ne rimangono 8 che sono ore curricolari come religione o alternativa, inglese e poi si vede cosa non può fare il meastro prevalente nelle sue 22 ore e si “cedono” materie come storia, scienze, matematica o italiano ad altri insegnanti, alla faccia del maestro unico …
    I continui tagli agli organici porteranno inevitabilmente al ritorno al passato dove si stava a scuola 4 ore e per chi aveva entrambi i genitori lavoratori c’era il “dopo scuola ” che non ha nulla a vedere con tempo pieno . Risultato : si risparmierà sugli stipendi degli insegnanti e sulla formazione dei nostri figli. Idea grandiosa !! Adesso si aggiunge l’idea geniale di aprire la scuola il 01 di ottobre, mi chiedo solo quale sarà la prossima. Già adesso per ” gestire ” le 13/14 settimane di chiusura estiva le famiglie fanno i salti mortali , tra nonni per chi è più fortunato, baby sitter a cui devolvere lo stipendio , scuole estive comunque a pagamento dove spesso i figli vengono parcheggiati …
    voglio illudermi che sia stata solo un’uscita infelice del ministro neo mamma dettata da una notte difficile tra coliche e pannolini …
    Maura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: