Windows vs Apple – game and match


Eccoci qua, ormai sono passati un po’ di mesi durante i quali ho potuto sperimentare in profondità le caratteristiche del mondo Apple , grazie non solo al nuovo MacBook ma anche all’iPhone.

Il risultato
, viziato dall’impossibilità per Windows di far entrare il 7.0,  è di 3-1 per Apple, risultato che probabilmente sarebbe stato di 2-1 con i nuovi Notebook montanti Windows 7.0.

Per quanto riguarda il MacBook, i 3 punti derivano da tre fattori vincenti e determinanti:

1. estrema velocità del sistema, che consente immediate ripartenze lavorative da qualsiasi stato (spento o stand-by) del computer
2. maggiore facilità di gestione  e impostazione del sistema, connessioni, hardware aggiuntivi, ecc. Una volta entrati nella sua logica di funzionamento, si riesce a “settare” tutto senza sostanziale supporto tecnico, a volte invece necessario per i meno esperti nel mondo windows
3. eccellenti soluzioni tecnico-pratiche per la gestione di programmi, documenti e applicazioni: il touch-pad rende superfluo il mouse e consente lo spostamento rapido fra i programmi in uso con il semplice utilizzo delle dita (forse persino troppo sensibile).

L’unico punto in cui Apple perde nettamente è, ancora una volta, la suite dei programmi office di windows che sono troppo indietro rispetto alle funzionalità degli originali. In particolare word è ingestibile in alcuni documenti (crash continui) ed excel è mancante di qualche funzionalità (Pivot, macro) presente nell’originale.

Infine, giusto per non farci mancare nulla, Blackberry vs Iphone 1-1; sull’utilizzo prevalentemente di business (e-mail e telefono), il BB vince nettamente, a parte la lettura degli allegati in pdf, mentre per tutto ciò che è “futuro” l’Iphone è imbattibile e irrinunciabile: web browser, nuove applicazioni, musica, video e persino le foto (senza la macchina fotografica che è ancora scarsa).

That’s all, il mio match è finito, salvo improbabili novità rimarrò ancora a lungo su Apple (ed aspetto qualche nuovo investimento di Steve sull’AppleTV), mentre, come mi è stato suggerito da Stefano, dovrò seguire da vicino le evoluzioni di Ubuntu, per ora a me sconosciuto.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: