Windows vs Apple – 1st half


Viste le richieste di updating su questo argomento, ho deciso di fare un passaggio intermedio prima di chiudere la partita, verso settembre, con il punteggio definitivo.
Mi aspettavo sinceramente una vittoria schiacciante da parte di Apple (forse era solo una speranza visto il costo sostenuto) e invece questo primo tempo si è chiuso solo con un piccolo margine di vantaggio per la mela, che rischia di essere ribaltato se nel secondo tempo le finestre dovessero fare entrare il nuovo acquisto 7.0 (al quale rinuncio comunque in partenza onde evitare il ping pong interminabile).

Dal punto di vista del sistema operativo, non c’è paragone, la mela è nettamente più performante, efficace ed adatto all’evoluzione continua della tecnologia: rapido in accensione ed utilizzo, facile da configurare (a condizione di adeguarsi a impostazioni logiche differenti), evoluto nella grafica e nel touchpad, ecc.
Sono due i punti sui quali ho sofferto un po’ nel cambio:

1. l’utilizzo dei pacchetti office non è perfettamente allineato a windows, per cui si è spesso costretti a inventarsi i comandi o a rinunciare a qualche passaggio per non perdere troppo tempo (auguri con le macro e le tabelle pivot di excel, in particolare provate a divertirvi a nascondere degli item e poi a ritirarli fuori…)

2. la mancanza di immediatezza nell’individuare i tasti funzione o comandi rapidi nonché nello spostamento con le frecce all’interno dei menù comandi. Mi spiego con due esempi:

 

a. windows sottolinea la lettera da usare per i comandi rapidi; apple ha i tasti funzione ma voglio vedere chi è in grado di ricordarseli tutti in tutte le circostanze. Se c’è qualcuno gli/le suggerisco caldamente una carriera come scacchista o similare

 

b. quando si chiude un documento appare la finestra con la scelta del comando (salva, annulla, non salvare), windows consentiva l’utilizzo delle frecce per cambiare selezione, apple no, obbliga ad usare il mouse oppure l’invio (se vuoi salvare) o l’esc (se vuoi annullare).

Sono banalità, ma per chi utilizza frequentemente Office alla lunga rappresentano quel leggero dispiacere di Battistiana memoria.
Insomma, non sono pentito e rimarrò per il breve termine con le mele in saccoccia, ma avrei voluto sinceramente essere più entusiasta.
A settembre la cronaca definitiva, con il nuovo ingresso dell’utilizzo dell’iPhone, giusto per controllare tutto e non tralasciare alcun dettaglio.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: