Sabelli, Alitalia: “Basta tagli, aumentiamo i ricavi”


Leggo con piacere le apparenti dichiarazioni del dr. Sabelli sulla presunta fine dei tagli ai costi da parte della nuova CAI, che intende concentrarsi sull’incremento dei ricavi. Alcuni commenti mi sorgono spontanei e li riporto in ordine sparso, così, giusto per mantenere alto il livello folkloristico.

1. Di solito nelle grandi fusioni aziendali, come parrebbe essere quella fra la vecchia Alitalia e Airone, il processo di ristrutturazione e riorganizzazione dura fra i 6 mesi (virtuosissimi) e i 2 anni (media) e comporta le famigerate “lacrime e sangue” per tutti i dipendenti e collaboratori, visto che duplicazione di ruoli, ridondanze di processi e logistiche, ecc. rientrano nella normalità e comportano, altrettanto normalmente, interventi per recuperare efficienza a danno dei posti di lavoro.
E’ fantastico scoprire che la nuova società gestore del monopolio dei voli in Italia è talmente efficace da aver già completato questo processo di fusione! Peraltro di due aziende che non brillavano certo per snellezza organizzativa e contenimento dei costi. Meglio così, chi ha sete beva.

2. Con ancora più gioia e stupore lego la dichiarazione ai costi della distribuzione, ovvero delle agenzie di viaggi. Dato che, a quanto mi risulta, in pochissimi hanno firmato la proposta di accordo di incentivazione presentata dalla nuova CAI , causa inaccettabilità dei contenuti il cui unico obiettivo era evidentemente quello di azzerare i costi della distribuzione distruggendo le agenzie di viaggi, è evidente che se non intendono più tagliare i costi allora torneranno a proporre un accordo intelligente, avendo capito che, non esistendo nessun settore al mondo senza la fase della distribuzione dei servizi/prodotti, hanno bisogno delle agenzie per andare avanti. Attendiamo tutti con ansia di vedere gli effetti di questa inversione di tendenza

3. Che idea geniale, aumentare i ricavi!! Peraltro è un’idea che mi (ci?) mette anche in difficoltà, perchè sono ormai mesi che ci stiamo tutti spremendo le mitiche meningi (chi le ha…) per cercare di capire come compensare (con maggiori ricavi, ndr) gli effetti di una crisi biblica, ma niente, nessuna idea brillante (stiamo invecchiando…sigh)! E invece a questi nuovi, eccola lì, pochi giorni di lavoro, qualche consulente eccellente e voilà, l’idea per uscire dal pantano!! Forse che forse pensano di aumentare le tariffe tanto, in Italia, si vola così o col treno? Ma no dai!! Sempre a pensare male….. attendiamo con pazienza e alla fine capiremo bene come si svilupperà questa fantastica idea di aumentare i ricavi…..

Cara vecchia Italia, buon lavoro….

Advertisements

2 risposte a Sabelli, Alitalia: “Basta tagli, aumentiamo i ricavi”

  1. Chiluelan ha detto:

    sarà vero che nei mercati Europei minori CAI ha proposto di pagare di tasca sua quanto l’ex Alitalia avrebbe dovuto pagare con i contratti firmati nel 2007 per il 2008 ?

    Sarà anche vero che, da quando Sabelli & Co. (ma chi?) gestiscono CAI, è cominciato il balletto con Easy Jet e Ryannair su chi ha la tariffa più bassa ? O meglio che da Gennaio CAI, al posto che cancellare voli e credersi “la compagnia che non ha bisogno di chiedere MAI” come era Alitalia prima, è entrata nel mondo reale in cui nuotano tutte gli altri concorrenti ?

    Acuni di questi fanno utili……………..

  2. MAURIZIO ORSELLI ha detto:

    …e i ricavi li aumenteranno anche grazie all’attuazione del fantomatico “regolamento europeo n. 261/04”, il quale -sembra- secondo CAI, che i passeggeri che si vedono cancellati i voli per maltempo, non hanno piu’ diritto a rimborso della tratta non volata!!! Senza dubbio in inverno arriveranno al pareggio del bilancio senza durare molta fatica!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: